Kigali - Rwanda: scelta della vita consacrata a Cristo

08 dicembre 2018

Il momento è arrivato, l'otto dicembre, festività dell'Immacolata Concezione, otto giovani realizzano il progetto di Dio, accogliendo la chiamata e emettendo la professione religiosa al cospetto della Chiesa e dei Superiori della famiglia alla quale chiedono di appartenere. E' una testimonianza audace dinanzi ad un mondo che corre per il successo, per il culto della persona, per il posto più alto e il successo più assicurato. Esse scelgono di seguire Cristo casto, povero e obbediente al Padre, ponendosi un progetto alternativo di vita: conformare la loro umanità alla statura dello Sposo divino e realizzare ocsì la perfezione della stessa natura umana. L'essere più donna, secondo il Vangelo, a differena dell'essere donna più, secondo lo spirito del mondo, induce la giovane a perfezionare la sua natura secondo i canoni delle beatitudini promulgate da Cristo nel discorso sulla montagna. La cerimonia è avvenuta nella Parrocchia "San Charles de Luwanga" nel quartiere di Nyamirambo, città di Kigali (Stato del Rwanda). Il ministro della Celebrazione Eucaristica è stato il Nunzio Apostolico in Rwanda e a ricevere i Voti delle giovani la Rev.da Madre Generale con la Consigliera Segretaria, venute dall'Italia.