I Movimenti laicali smaldoniani in cammino ...

25-27 novembre

Si è concluso il Seminario di confronto e verifica dei Movimenti Laicali Smaldoniani, che si è svolto in Formia nei giorni 25 - 27 novembre c.a. Quando le luci del sipario si spengono, resta la risonanza dell'incontro avuto, del confronto aperto e chiaro che ha arricchito, delle proposte avanzate e di quanto di personale hai vissuto. Gli eventi diventano vita vissuta, stati emozionali, forza di proseguire con entusiasmo, speranza e fede nella scelta etica di vita. Guidati da Don Giovanni D'Andrea, salesiano, presidente di Sos - Cnos,- Salesiani per il sociale - a cui le Suore Salesiane dei Sacri Cuori sono confederate attraverso l'Organizzazione di volontariato "Filippo Smaldone onlus", con la partecipazione della Superiora Generale Suor Ines De Giorgi e del suo Consiglio,al termine delle due giornate intense di lavoro, ci siamo sentiti più sicuri, più entusiasti, più corresponsabili a creare comunione, vita, azione solidale e testimonianza evangelica.
A conclusione, abbiamo concordato alcune linee guida da seguire per ripartire, consapevoli della nostra identità di laici cristiani e smaldoniani:
-Necessità di una continua formazione alla fede, che dà fondamento non solo all'annuncio ma alla testimonianza e alla missione.
- Urgenza di un accompagnamento dall'Istituto religioso, nella persona della Superiora generale,come da Accordo preso nell'anno 2012.
- Maggiore comunione, coinvolgimento e corresponsabilità tra i membri di un Movimento e tra i Movimenti che hanno un unico carisma: il carisma di San Filippo Smaldone.,
Ci siamo sentiti e abbiamo affermato di essere una sola Famiglia, quella smaldoniana, con i due rami: quello delle consacrate e quello dei laici, condividendo, attraverso gli obiettivi di ogni Movimento, lo spirito del nostro Santo che ci accomuna nell'attenzione ai fratelli più poveri. .