In cammino… verso il “Sì” definitivo e radicale

15 ottobre 2020

Dal 15 ottobre al 7 dicembre 2020 la consorella Sr Marcelline Nyiransabimana si ritira nella nostra Casa per ferie, in Roma, per vivere l’esperienza formativa del “Secondo Noviziato”, prescritto dalle Costituzioni, in preparazione alla professione Perpetua che sarà l’8 dicembre nella Parrocchia del “Santissimo Sacramento” sempre in Roma.
La giovane trascorrerà il primo periodo nella piccola comunità di Roma, in un clima di silenzio e di raccoglimento, accompagnata da consorelle e sacerdoti nel rivedere il proprio cammino vocazionale alla luce di un’alleanza sponsale con Cristo, che trasforma la vita da servizio e dovere in “dono” a Dio e ai fratelli. La Vicaria Generale, Suor Lucia Neve Ingrosso, introduce l’esperienza e coordina il lavoro, mentre Suor Ivanice Barbosa segue il percorso formativo quotidiano della giovane. Il tema che guiderà le riflessioni sarà:
“La vita consacrata: libertà di amare senza condizionamenti, segno di un progetto alternativo al mondo, profezia di una realtà escatologica, servizio-missione alla Chiesa per il Regno”.
Nell’ultimo periodo la iunior visiterà Casa Madre, in Lecce, luogo di preghiera per la presenza spirituale dell’urna del nostro Padre Fondatore nel “Santuario San Filippo Smaldone”, e respirerà il clima di santità nei luoghi dove il Padre è vissuto e celebrato il suo sacrificio; farà memoria delle radici dell’Istituto e rivivrà la spiritualità “smaldoniana” che ha come centro: l’Eucarestia, autostrada per il cielo, e Maria, discepola missionaria del proprio Figlio Gesù.
L’appartenenza alla famiglia salesiana si rinsalderà anche attraverso le tante esperienze di vita delle consorelle anziane e malate, con le quali avrà un colloquio personale e dalle quali la giovane sentirà che la sua vita è innestata in Cristo ma è anche radicata in un progetto più grande dal punto di vista storico, ecclesiale, spirituale; è una storia di salvezza che si realizza attraverso le tante consorelle che l’hanno preceduta e quelle che la seguiranno.
Questo “secondo Noviziato” confermerà in lei la volontà e la passione di consegnarsi al Signore “per sempre” in un patto che scaturisce dalla passione verso Cristo e i fratelli e che è chiamata a vivere in una testimonianza gioiosa di appartenere a Cristo.