Archivio In primo piano

In Pakistan, strage di bambini

Il brutale attacco da parte di un commando di talebani alla Scuola pubblica militare di Peshawar che ha causato la morte di 141 persone di cui 132 bambini ed adolescenti "e' il nostro 11 settembre". Lo scrive in prima pagina il quotidiano The Express tribune di Islamabad. Mentre il Pakistan osserva il primo dei tre giorni di lutto nazionale decretato dal governo, il giornale scrive che questo atto è un attacco al futuro del Pakistan, ai suoi giovani figli e figlie". "Gli abitanti di Peshawar - si dice ancora - non sono alieni al dolore e al lutto.

Logo x anno vita consacrata

Il logo per l’anno della vita consacrata — opera della pittrice Carmela Boccasile - esprime per simboli i valori fondamentali della consacrazione religiosa. In essa si riconosce l’«opera incessante dello Spirito Santo, che nel corso dei secoli dispiega le ricchezze della pratica dei consigli evangelici attraverso i molteplici carismi, e anche per questa via rende perennemente presente nella Chiesa e nel mondo, nel tempo e nello spazio, il mistero di Cristo» (Vita consecrata, 5).

Giornata mondiale dell'infanzia

Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.
La data ricorda il giorno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò, nel 1989, la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.
Sono oltre 190 i Paesi nel mondo che hanno ratificato la Convenzione. In Italia la sua ratifica è avvenuta nel 1991.

Giornata Missionaria 2014

La parola “periferie” ricorre frequentemente nel magistero di papa Francesco, che si è presentato come ”venuto dalla fine del mondo” e che ci spinge continuamente a “uscire”, a creare nelle comunità le condizioni per favorire l’”inclusione”.
Lui stesso non poteva che richiamare tutta la Chiesa a raggiungere le “periferie esistenziali”: dimenticati, esclusi, stranieri, umanità insomma ai “margini” della nostra vita (ma possiamo considerarci “noi” centro?).

Augurio della Madre

"Educare oggi e domani, una passione che si rinnova”. Pur tra mille problemi, che fanno dell'educazione un'emergenza, ogni docente e membro della comunità educante non perda mai quella passione, che deve caratterizzarlo, nelle sfide educative odierne.
Cristo, vero maestro, sia il modello nella formazione e cura della persona.
Agli alunni di ogni ordine e grado, frequentanti le scuole smaldoniane, gli auguri più belli perché, approfittando delle opportunità educativo-formative, possano essere "artefici" della loro crescita umana e spirituale.

Pagine