Archivio In primo piano

Giornata mondiale del Sordo

La Giornata Mondiale del Sordo viene celebrata e sostenuta principalmente nel mondo dalla World Federation for the Deaf e in Italia dall’Ente Nazionale dei Sordi annualmente e ciclicamente l'ultima domenica di settembre. Lo scopo principale dell’evento consiste nel promuovere in modo soddisfacente l’integrazione sociale dei portatori di disabilità uditiva.

Mai più la guerra!

Papa Francesco, nell’Angelus di domenica 1 settembre 2013, ha lanciato un forte appello per la pace in Siria e in tutto il Medioriente, ribadendo a gran voce che “non è la cultura dello scontro, la cultura del conflitto quella che costruisce la convivenza nei popoli e tra i popoli, ma la cultura dell’incontro, la cultura del dialogo; questa è l’unica strada per la pace”.

Dal Brasile: Educatori in Congresso

Con cadenza biennale, dal 5 al 7 settembre 2013, gli educatori religiosi e laici dei Centri "Filippo Smaldone" del Brasile s'incontrano nello Stato di Minas Gerais, precisamente nell'Istituto Smaldone di POUSO ALEGRE, al fine di valutare l'attività pedagoco-didattica, di coordinarla e approfondire le varie urgenze innovative della scuola brasiliana. Il tema del Congresso è: "Gli sviluppi e le sfide nell'educazione del sordo".

Portare il Vangelo in ogni realtà

Tutti i battezzati sono chiamati ad uscire dal recinto per annunciare il Vangelo con coraggio in ogni realtà .E’ quanto scrive il Papa nel Messaggio per la GM 2013. “La fede è dono prezioso di Dio”, “un dono che non si può tenere solo per se stessi ma va condiviso”. Papa Francesco muove da questa considerazione per sviluppare il suo primo Messaggio per la Giornata Missionaria Mondiale.

"Giovani, puntate in alto"

Carissimi giovani, abbiamo appena ricordato la storia di san Francesco d'Assisi. Davanti al Crocifisso sente la voce di Gesù che gli dice: “Francesco, va’ e ripara la mia casa”. E il giovane Francesco risponde con prontezza e generosità a questa chiamata del Signore: riparare la sua casa. Ma quale casa?

Promuovere cultura incontro

La denuncia di Bergoglio durante la Messa ai Vescovi, religiosi e religiose nella cattedrale di Rio . "Chiamati da Dio a promuovere con coraggio la cultura dell’incontro. Purtroppo, in molti ambienti, si è fatta strada una cultura dell’esclusione, una “cultura dello scarto”. Non c'è posto né per l’anziano, né per il figlio non voluto; non c’è tempo per fermarsi con quel povero sul bordo della strada. A volte sembra che, per alcuni, i rapporti umani siano regolati da due “dogmi” moderni: efficienza e pragmatismo.

Siamo in vacanza?

Spontaneo va il pensiero a quanti hanno perduto il posto di lavoro, ai giovani che vanno alla ricerca, ai pochi che nel mese di agosto possono permettersi le “ferie” o “vacanze”, a quante persone anziane e ammalate vivono in estate un periodo di solitudine e abbandono. Per noi Suore Salesiane dei Sacri Cuori il mese di agosto è un intervallo di tempo in cui, cessata l’attività educativa sia scolastica che formativa con i grest, ci è consentito recarci nella nostra “famiglia di sangue”, trascorrere il tempo nella contemplazione, nella preghiera e nello studio.

Pagine